News
APOLLO ARTE E CULTURA
<< Torna all'archivio delle news

17 Gennaio 2018
Oscar 2018

Lo scorso anno una piccola rivoluzione aveva investito l'annuncio delle nomination agli Oscar. Al posto di un paio di star hollywoodiane in carne ed ossa al fianco del presidente dell'Academy of Motion Pictures Arts and Siences all'interno del teatro Samuel Goldwyn di Bevery Hills davanti a una platea dei giornalisti, era stato un video a informare stampa e pubblico. La cosa aveva scontentato gli addetti al lavori più amanti della tradizione, che avevano criticato la freddezza e meccanicità della cosa, rimpiangendo quella trepidazione che da tempo accompagnava la lettura del prodigioso elenco e l'opportunità di godere della presenza, seppure per pochissimi minuti, dei loro beniamini.

Per questa e per altre ragioni, nel 2018 si cambierà ancora, con il vecchio che si mescola al nuovo. Se via streaming (su Oscars.com e via Facebook e Twitter) saranno annunciate le cinquine per la migliore fotografia, i migliori costumiil miglior montaggioil miglior trucco e le migliori acconciaturela miglior colonna sonorala migliore scenografiail miglior cortometraggio d'animazioneil miglior cortometraggioil miglior montaggio sonoroil miglior sonoro e i migliori effetti speciali, per le altre categorie si tornerà alle antiche abitudini.

Alle 5:30 del mattino (per noi le 14:30) del 23 gennaio, sempre presso il Samuel Goldwyn Theater, verranno letti "live" i nomi degli artisti che concorrono all'Oscar per il miglior filmil miglior registail migliore attore protagonistala migliore attrice protagonistail miglior attore non protagonistala miglior attrice non protagonistala migliore sceneggiatura originalela migliore sceneggiatura non originaleil miglior film d'animazioneil miglior documentarioil miglior corto documentarioil miglior film stranierola miglior canzone originale.

Ancora non sappiamo quali talent faranno l'annuncio. Ricordiamo invece che i premi, arrivati alla novantesima edizione, verranno consegnati il 4 marzo.


26 Novembre ore 19:30
LE NINFEE DI MONET. Un incantesimo di acqua e di luce

Il film evento dedicato al padre dell’Impressionismo e alla sua ossessione per le ninfee
Con la partecipazione straordinaria dell’attrice Elisa Lasowski (attrice del Trono di Spade), della fotografa Sanne De Wilde, della giardiniera della Fondation Monet a Giverny, Claire Hélène Marron
Con la supervisione scientifica di Ross King, autore de Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna

Con la colonna sonora originale di Remo Anzovino

 

Quando l’ex Primo Ministro Francese George Clemenceau si reca a Giverny, trova parecchie tele accatastate nella cantina della ricca abitazione in cui è ospite. Numerose rappresentano fiori esotici, presentati per la prima volta all’Esposizione Universale di Parigi del 1889. Il giardino, lo stagno, le tele che rendono unica tra tutte quella casa sono opere sue: di Claude Monet, il padre dell’Impressionismo. E quei fiori dai petali carnosi, che galleggiano sulla superficie dell’acqua ed estendono le proprie radici nelle acque paludose, sono nénuphar, ma per Monet saranno sempre e soltanto Nymphéas, Ninfee.

È proprio per raccontare questa storia, questa passione, questa ossessione, che arriva al cinema Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e di luce, il film evento prodotto da Ballandi Arts e da Nexo Digital che sarà nelle sale solo per tre giorni il 26, 27 e 28 novembre e condurrà il pubblico a Parigi, tra il Musée Marmottan, il Musée de l’Orangerie e il Musée D’Orsay, aGiverny con la Fondation Monet, la casa e il giardino dell’artista, e tra i magnifici panorami di Étretat.

 

Gli orari indicati sono solo indicativi, fate sempre riferimento alla programmazione ufficiale

27 Novembre ore 19:30
LE NINFEE DI MONET. Un incantesimo di acqua e di luce

Il film evento dedicato al padre dell’Impressionismo e alla sua ossessione per le ninfee
Con la partecipazione straordinaria dell’attrice Elisa Lasowski (attrice del Trono di Spade), della fotografa Sanne De Wilde, della giardiniera della Fondation Monet a Giverny, Claire Hélène Marron
Con la supervisione scientifica di Ross King, autore de Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna

Con la colonna sonora originale di Remo Anzovino

 

Quando l’ex Primo Ministro Francese George Clemenceau si reca a Giverny, trova parecchie tele accatastate nella cantina della ricca abitazione in cui è ospite. Numerose rappresentano fiori esotici, presentati per la prima volta all’Esposizione Universale di Parigi del 1889. Il giardino, lo stagno, le tele che rendono unica tra tutte quella casa sono opere sue: di Claude Monet, il padre dell’Impressionismo. E quei fiori dai petali carnosi, che galleggiano sulla superficie dell’acqua ed estendono le proprie radici nelle acque paludose, sono nénuphar, ma per Monet saranno sempre e soltanto Nymphéas, Ninfee.

È proprio per raccontare questa storia, questa passione, questa ossessione, che arriva al cinema Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e di luce, il film evento prodotto da Ballandi Arts e da Nexo Digital che sarà nelle sale solo per tre giorni il 26, 27 e 28 novembre e condurrà il pubblico a Parigi, tra il Musée Marmottan, il Musée de l’Orangerie e il Musée D’Orsay, aGiverny con la Fondation Monet, la casa e il giardino dell’artista, e tra i magnifici panorami di Étretat.

 

Gli orari indicati sono solo indicativi, fate sempre riferimento alla programmazione ufficiale

28 Novembre ore 19:30
LE NINFEE DI MONET. Un incantesimo di acqua e di luce

Il film evento dedicato al padre dell’Impressionismo e alla sua ossessione per le ninfee
Con la partecipazione straordinaria dell’attrice Elisa Lasowski (attrice del Trono di Spade), della fotografa Sanne De Wilde, della giardiniera della Fondation Monet a Giverny, Claire Hélène Marron
Con la supervisione scientifica di Ross King, autore de Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna

Con la colonna sonora originale di Remo Anzovino

 

Quando l’ex Primo Ministro Francese George Clemenceau si reca a Giverny, trova parecchie tele accatastate nella cantina della ricca abitazione in cui è ospite. Numerose rappresentano fiori esotici, presentati per la prima volta all’Esposizione Universale di Parigi del 1889. Il giardino, lo stagno, le tele che rendono unica tra tutte quella casa sono opere sue: di Claude Monet, il padre dell’Impressionismo. E quei fiori dai petali carnosi, che galleggiano sulla superficie dell’acqua ed estendono le proprie radici nelle acque paludose, sono nénuphar, ma per Monet saranno sempre e soltanto Nymphéas, Ninfee.

È proprio per raccontare questa storia, questa passione, questa ossessione, che arriva al cinema Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e di luce, il film evento prodotto da Ballandi Arts e da Nexo Digital che sarà nelle sale solo per tre giorni il 26, 27 e 28 novembre e condurrà il pubblico a Parigi, tra il Musée Marmottan, il Musée de l’Orangerie e il Musée D’Orsay, aGiverny con la Fondation Monet, la casa e il giardino dell’artista, e tra i magnifici panorami di Étretat.

 

Gli orari indicati sono solo indicativi, fate sempre riferimento alla programmazione ufficiale

03 Dicembre ore 20:15
Wright: Lo Schiaccianoci

Il balletto preferito nel repertorio del Royal Ballet, Lo Schiaccianoci, catturerà la magia del Natale come nessun altro balletto è mai riuscito a fare. Sulle note di ?ajkovskij seguiremo Clara e il suo Schiaccianoci lungo il magico viaggio verso il Regno dei Dolci. Un appuntamento straordinario, a maggior ragione se si pensa che lo scorso dicembre Lo Schiaccianoci ha rappresentato la diretta di maggior successo dalla Royal Opera House con ben 82.000 spettatori in tutto il mondo.

 

Gli orari indicati sono solo indicativi, fate sempre riferimento alla programmazione ufficiale

22 Gennaio ore 19:45
Tajkovskij: La dama di picche

Nuova produzione dell’acclamato regista norvegese Stefan Herheim. L’opera di ?ajkovskij, un’esplorazione sull’ossessione romantica, sarà diretta da Antonio Pappano con il grande cast guidato dal tenore lettone Aleksandrs Antonenko, il baritono bulgaro Vladimir Stoyanov e il soprano olandese Eva-Maria Westbroek.
 
Gli orari indicati sono solo indicativi, fate sempre riferimento alla programmazione ufficiale

 

30 Gennaio ore 19:45
Verdi: La Traviata

Il ritorno della straordinaria produzione di Richard Eyre de La Traviata di Verdi sul grande schermo. Questa amatissima opera racconta una toccante storia di amore e sacrificio su alcune delle melodie più gloriose di Verdi.

 Gli orari indicati sono solo indicativi, fate sempre riferimento alla programmazione ufficiale

13 Novembre 2018
Creatore di personaggi indimenticabili come SpiderMan e X-Men [leggi]
24 Ottobre 2018
"Il miglior film di fantascienza mai realizzato" [leggi]
09 Ottobre 2018

*Servizio erogato il collaborazione con WebTic, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 21.00, la domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00.
Costi del servizio Call Center: il costo della chiamata da rete fissa è di € 0,96 al minuto con addebito alla risposta di € 0,12. Prezzi IVA inclusa. Per l'accesso da rete fissa potrebbe essere necessario richiedere l'abilitazione chiamando il numero clienti del proprio gestore telefonico. Per cellulari verificare il proprio piano tariffario (costo max € 1,41 al minuto, IVA inclusa). Non anteporre alcun prefisso al numero del Call Center indicato.